Loading...

Il punto di vista del progettista

Asp Lab per cucire lo strappo sociale

Il punto di vista del progettista

Nov 30, 2016

L'immobile sito ad angolo tra Viale Jenner e Via Livigno è stato per un lungo tempo destinato a spazio con destinazione sociale, prima come docce pubbliche, poi come centro sociale annesso alla primaria funzione.
Per le sue caratteristiche e per la sua posizione ha avuto un ruolo connettivo tra la città e chi più aveva bisogno
Questo ruolo di elemento di raccordo, questo essere spazio in grado di sanare un'emergenza, uno "strappo sociale", è riconosciuto dai cittadini della zona nord di Milano (Municipio 9) e, pertanto, nell'intervento di riqualificazione proposto, si è valorizzata l'anima sociale del manufatto architettonico, restituendogli quel ruolo perso negli ultimi anni.
Gli anni di abbandono hanno aggravato ancor più lo scollamento tra lo spazio e la città, quello che era luogo di "cucitura" sociale è stato percepito fino ad ora come una frattura nel tessuto urbano e sociale: un "non luogo".
La Fondazione "Un futuro per l'Asperger Onlus" recuperando il fabbricato, ha il duplice obbiettivo di restituire alla città un elemento centrale per la collettività ed allo stesso tempo
rivitalizzare l'anima sociale del sito.
ASP LAB "Scuola Moderna per la formazione al mondo del lavoro dei ragazzi Asperger" avrà il ruolo di offrire alla città spazi riqualificati da utilizzare, da scoprire, per formare, imparare e restituire un'identità cittadina in cui riconoscersi.

Arch. Stefano Tacconi e Arch. Daniele Pannuto

Blog Type: 
News